I browser segnalano non sicuri i siti senza certificato SSL (protocollo HTTPS)

Aprile 2021: Google aggiorna il suo browser e rende disponibile la nuova versione Chrome 90, con l’obiettivo di creare un web sempre più sicuro e protetto. Una delle novità principali è l’utilizzo predefinito del protocollo HTTPS. Diventa quindi necessaria l’attivazione di un certificato SSL su ogni sito internet per assicurare agli utenti una navigazione crittografata e impedire a soggetti esterni non autorizzati di intercettare e sottrarre le informazioni trasmesse.

Certificato SSL - Attivalo subito!

Il nuovo protocollo di sicurezza di Chrome

Con la versione 90 del browser e successive, il protocollo HTTPS (HyperText Transfer Protocol Secure) prende il posto del vecchio HTTP semplice (HyperText Transfer Protocol) e diventa il protocollo di navigazione predefinito di Google Chrome. Concretamente, ciò significa che, collegandosi al sito web digitato dall’utente nella barra degli indirizzi, Chrome aggiunge automaticamente la dicitura https:// all’inizio della stringa dell’URL, cercando di mostrare all’utente la versione sicura del sito. Se è presente un certificato SSL valido, il protocollo HTTPS permette la trasmissione sicura e criptata dei dati tra client e server.

Il nostro suggerimento

Eurobusiness suggerisce l’attivazione di un certificato SSL valido per tutte le tipologie di siti internet.
Alla luce di questo aggiornamento e per garantire sempre un livello di sicurezza ottimale, Eurobusiness ha adeguato le proprie policy di servizio. Tutti i siti residenti sulle nostre infrastrutture verranno progressivamente adeguati al nuovo protocollo predefinito con l’attivazione di un certificato SSL.

Cosa cambia?

Vi è capitato di navigare un sito internet e notare un lucchetto chiuso nella barra degli indirizzi del browser? È il simbolo che rende immediatamente riconoscibile una connessione web sicura e protetta, in quanto attesta che il sito utilizza il protocollo HTTPS e dispone di un certificato SSL.
Nel caso in cui il sito internet cercato non supporti il nuovo protocollo predefinito e/o non possieda un certificato valido, il browser reindirizza automaticamente al vecchio protocollo HTTP, classificando il sito come “non sicuro”.

Il nostro suggerimento

Google premia i siti sicuri! Il certificato SSL è ufficialmente tra i fattori di ranking per il posizionamento.

Gli svantaggi di un sito non sicuro

L’utente che si trova di fronte a un sito per il quale viene indicato un potenziale rischio di sicurezza è naturalmente portato ad abbandonarlo e ad affidarsi a un sito differente che tuteli questo aspetto. Questo comportamento penalizza in due modalità il sito: in modo diretto perché i visitatori che l’hanno abbandonato difficilmente ci ritorneranno; in modo indiretto perché i siti scarsamente visitati, alla lunga, scoraggiano l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Il tuo sito ha un certificato SSL valido?
Chiedilo al nostro team! Riceverai un rapporto di conformità.



    Staff Eurobusiness
    Staff EurobusinessPubblicato il 22/10/2021
    Il team Eurobusiness unisce le sue passioni e le sue competenze per raccontarti in modo semplice novità, tendenze e aspetti rilevanti del mondo digitale.